Rush Poker AAMS

La AAMS ha dato il via libera all’ingresso del Rush Poker in Italia, ovvero ad una forma di poker molto veloce che elimina ogni tipo di attesa al di fuori del gioco. Questa modalità è stata sempre il cavallo di battaglia della Full Tilt che fino ad oggi poteva tuttavia offrirlo soltanto ai giocatori della piattaforma internazionale.
Tale modalità è caratterizzata dal fatto che non appena si perde una partita (cash), si viene automaticamente reindirizzati in un nuovo tavolo, in cui altri giocatori appena eliminati da una sessione vengono automaticamente reindirizzati. Si pensi che nella stessa sessione del Rush poker si possono avere fino a 5000 giocatori con tavoli da 10.

Si tratta di tavoli cash e quindi si gioca con credito anziché con chips, ma questo ormai rientra nelle modalità di gioco possibili dall’ingresso del gioco cash avuto il 17 luglio 2011. Insomma, così come per tutti i giochi di carte con soldi veri online, si stanno aprendo sempre nuove porte al fine di concedere agli appassionati totale libertà di gioco in base ai propri gusti e alle proprie caratteristiche, oltre che alle proprie disponibilità di tempo.

L’avvento del Poker Veloce AAMS è da attribuirsi al genio di Full Tilt e all’apertura dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

Scommesse Serie A giornata 10 Ottobre 2015

Oggi, 10 ottobre 2015 avrà luogo il turno infrasettimanale di serie A con alcune sfide interessanti. Come nostra buona abitudine, passiamole un po’ al setaccio.

scommesse-serie-A

Atalanta – Napoli

L’Atalanta deve ancora trovare il bandolo della matassa, soprattutto in casa dove tradizionalmente ha dato sempre filo da torcere a tutte le grandi, specialmente negli ultimi anni. Tuttavia questo Napoli pare davvero in forma (così come inizio campionato degli ultimi tempi) e quindi non vincerà. X2

Inter – Sampdoria

L’Inter sta ritrovando il giusto grado di cinismo. 1.

Juventus – Bologna

Il Bologna potrebbe impensierire un po’ nel primo tempo, ma alla fine la Juve dovrebbe farcela di misura. Non prevedo goleade ma anzi qualche rischio di pareggio.

Decreto Balduzzi, c’è la fiducia

Oggi l’aula del Senato Italiano ha votato per la fiducia al decreto Balduzzi, il decreto riguardante il gioco d’azzardo legalizzato e recante il nome del ministro che lo ha ideato. Renato Balduzzi, Ministro della Salute, ha pianificato una serie di norme da attuare al fine (teorico) di minimizzare il gioco dei minorenni e offrire più coscienza del gioco da parte di tutte le fasce della popolazione.
Il decreto infatti contiene delle normative atte a vietare alle attività commerciali nei pressi delle scuole l’offerta di slot machine con l’intento che i ragazzi non siano tentati al gioco nella loro quotidianità da studenti.

casino-legali

Per quanto riguarda le distanze precise che si dovranno rispettare, si prevedono delle tensioni non indifferenti, dato che anche soltanto una macchinetta potrebbe tenere in piedi l’economia di una piccola attività. Sempre in questo senso (e questa parte non può che essere condivisibile) sono programmati ben 10.000 controlli volti a smascherare il gioco minorile.
Un’altra parte del decreto stabilisce dei limiti della pubblicità per portali di gioco d’azzardo online e non solo, delimitando così gli spot e la pubblicità in modi e tempi predeterminati.
Infine, i portali di gioco dovranno sempre indicare le reali percentuali di vincita nel proprio casinò.

Throwback: WSOP 2012, vince Greg Merson

Qualche mese fa, Greg Merson aveva trionfato nel Six Max delle WSOP, portandosi a casa “poco” più di un milione di dollari. Ieri, invece, Greg Merson ha conquistato il titolo di campione del mondo, vincendo le WSOP 2012, e guadagnando 8,5 milioni di dollari. Partiva da favorito ed è riuscito a vincere, sfatando la tradizione del “chi parte favorito arriva secondo”. Incrociando le dita e chiedendo qualche consiglio a Phil Ivey, Greg Merson è riuscito a trionfare. Buon per lui. 24 anni e tutta una carriera davanti. Sono più che sicuro: questo giovane promettente farà parlare ancora molto di sé e sarà sicuramente il nuovo oggetto di contessa delle squadre PRO.

WSOP-2012-vince-Greg-Merson

Merson ha chiuso l’incontro in un heads up con Jesse Sylvia, 26 del Massachussets seguito da Vanessa Selbst, una delle migliori giocatrici da torneo al mondo. Con un board ininfluente, i due se la sono giocata alla carta più alta: K per Merson e Jack per Sylvia. Come dire, la fortuna ha fatto la sua parte. Terzo invece si è classificato l’americano Jake Balsinget, 21 anni, studente dell’Arizona, battuto da Merson con un Q,K contro un suo Q,10.